Logo Alessi
IT
LOGIN

AAM33 - Moka Alessi, caffettiera espresso


torna alla ricerca
vedi:


descrizione

autore


Questa “Moka Alessi” è un omaggio al mio nonno materno Alfonso Bialetti che negli anni ’30 del secolo XX° è stato l’inventore, il disegnatore e il primo produttore della “Moka Express”, la popolare caffettiera espresso italiana. Ottagonale, con una forma ispirata al futurismo e all’art déco, prodotta in alluminio fuso in conchiglia, la Moka è diventata un archetipo nella sua categoria merceologica guadagnando al nonno una fama imperitura di designer che probabilmente non cercava. Mi sono spesso interrogato sulle ragioni che hanno fatto di questo piccolo oggetto casalingo un fenomeno esemplare del made in Italy, assurto ultimamente anche a esempio del proto-design italiano. La Moka si è inscritta indelebilmente nella memoria collettiva del pubblico Italiano (ma non solo). Ha formalizzato un nuovo rituale contemporaneo, intimo e casalingo. Con il rassicurante brontolio del caffè nel momento in cui viene prodotto sulla fiamma del gas ha stabilito un collegamento con l’immaginario del pubblico che continuerà a ripetersi ogni mattina in barba alla moda, oggi imperante sul mercato, delle nuove caffettiere elettriche mono-porzioni a cialde e a capsule. Nella nostra storia noi abbiamo già affrontato il tema della Caffettiera espresso con progetti creati da grandi designer: Richard Sapper, Aldo Rossi, Michael Graves, King-Kong, Piero Lissoni, Wiel Arets e pensati per le fasce alte del mercato. Questa volta invece ho chiesto a Alessandro Mendini (con il quale discorrevo di questo tema da almeno vent’anni) di far nascere un nuovo progetto di Caffettiera provando a mettersi nei panni del nonno e di interpretarne la geniale invenzione attraverso un uso più consapevole delle leve del design contemporaneo: con la grande novità di mantenere un prezzo popolare, eccezionalmente popolare per un prodotto Alessi.
Mendini Alessandro (read more)
Nato a Milano nel 1931, già direttore di Casabella, Modo e Domus, vincitore di un Compasso d’Oro e autore del Groninger Museum di Groningen, del Casino di Arosa e del Forum di Omegna, lavora come designer, architetto e consulente di immagine per Philips, Swarovski, Swatch, Bisazza.